Nasce CoNNGi

Si è costituito a Roma il coordinamento nazionale delle «nuove generazioni».
Lo scorso 14 ottobre 2016 a Roma si è costituito il CoNNGi, ma è un percorso che era iniziato nel lontano 2014 quando la Direzione Generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione – Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha lanciato, attraverso il Portale Integrazione Migranti, aveva lanciato una call pubblica che ha dato il via all’iniziativa

“Filo diretto con le seconde generazioni”. All’iniziativa hanno partecipato oltre 30 associazioni di giovani con background migratorio, tra cui anche e soprattutto noi di Next Generation Italy, attive su tutto il territorio nazionale. Obiettivo principale dell’iniziativa era quello di approfondire la conoscenza di tali realtà associative e delle loro istanze, e di sviluppare uno spazio comune di confronto e collaborazione sul tema delle seconde generazioni.

Grazie a un lavoro di co-progettazione, svolto durante quattro incontri a Roma e attraverso una Web-Community, le associazioni hanno condiviso analisi, esigenze, esperienze e hanno elaborato un Manifesto (2014), articolato in quattro ambiti: scuola, lavoro, cultura e sport, partecipazione e cittadinanza attiva, contenente molte proposte di intervento rivolte a tutti gli stakeholder.

Le analisi, le istanze e le proposte incluse nel documento sono state divulgate e promosse attraverso i media e i social network di riferimento, e presentate alle istituzioni e agli stakeholder attraverso una serie di incontri. Tra questi: la presentazione del Manifesto al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti in occasione del Convegno “Gli attori dell’integrazione”; la presentazione del Manifesto al Presidente del Senato, On. Pietro Grasso, e al Direttore Generale dell’UNAR. Solo per citarne alcuni.

A partire dal 2016, oltre 20 associazioni, tra qui Next Generation Italy che è sempre stata presente in tutte le fasi, della rete Filo diretto hanno deciso di intraprendere una nuova fase operativa avviando la costituzione di un coordinamento nazionale che rappresenti le associazioni dei giovani con background migratorio in maniera unitaria, sia a livello nazionale sia internazionale. Al contempo, le associazioni hanno lavorato a una nuova versione del Manifesto (2016). L’edizione aggiornata rilancia gli ambiti d’azione che le associazioni hanno ritenuto importanti fin dall’inizio di questo percorso: la scuola, il lavoro, la cultura, lo sport, la partecipazione, presentando però alcune novità: il nome, “Manifesto delle Nuove Generazioni Italiane”, per sottolineare una maggiore inclusione rispetto alla complessa realtà che esse rappresentano, e l’introduzione del tema della cittadinanza e della rappresentanza politica.

Il CoNNGI – Coordinamento Nazionale Nuove Generazioni Italiane nasce il 14 ottobre 2016 attraverso la sottoscrizione di un Protocollo d’intesa da parte delle associazioni, il quale prevede l’adesione ai contenuti del Manifesto 2016, nel cui ambito tematico il CoNNGI realizza le sue attività.  

I principali obiettivi del CoNNGI sono: promuovere un nuovo approccio alle politiche di inclusione e partecipazione che tenga maggiormente in considerazione i reali bisogni delle nuove generazioni, e creare e consolidare collaborazioni con istituzioni e organizzazioni, al fine di promuovere uno scambio proficuo tra le associazioni che rappresentano i giovani con background migratorio e rappresentarle unitariamente a livello nazionale e internazionale. Questo attraverso l’organizzazione di attività basate sui principi e sulle priorità enunciati nel Manifesto.

I giornali ne parlano:

Corriere della sera